Grazie a tutti

Riflettendo sull'unicitá dell'esperienza che collettivamente abbiamo vissuto, ho pensato di unire al mio profondo ringraziamento anche un pensiero che si è rafforzato nei giorni scorsi durante gli EDD ( European Development Days a Bruxelles, un'autentica kermesse su sviluppo e cooperazione).
Bisogna sapere riconoscere cosa e chi crea le nuove frontiere, chi osa.
Gli imprenditori sociali hanno il talento di vedere oltre, capire il mondo, immaginare un futuro, strutturare un modello di impresa, creare e scalare un modello.
Uno degli speaker del panel che moderavo era Kibret, il fondatore di Tebita ambulance, la prima e unica impresa sociale in Etiopia che fornisce un'assistenza di primo soccorso.
La sua storia straordinaria fa ora parte del prezioso patrimonio di incontri e amici fatti negli anni, persone che spendono la vita cercando di trasformare “la loro personale goccia`` di umanità in un oceano.
Perseveranza, passione, intuizione e grande pragmatismo.
In fondo gli imprenditori sociali sono dei visionari uomini di affari che vogliono massimizzare l'impatto...Per far questo devono creare anche il profitto...molti ci riescono con fatiche e sacrifici,come Kibret che per finanziare il suo ``sogno di umanità`` ha inizialmente venduto la casa e “litigato in famiglia”.
La sua forza e la sua tenacia sono la nostra...Non molliamo mai,cadiamo, facciamoci male, ma continuiamo a credere e convinciamo gli altri a credere in noi e in ciò che vogliamo costruire.
Grazie a tutti voi che volete andare oltre...
(Kibret é riuscito a ricomprare una casa alla sua famiglia, ha ora 11 ambulanze, è in profitto, ha assistito 40.00O vittime di incidenti e salvato vite, TMTBC.....too many to be counted)
......un arrivederci a presto

Elena Casolari - Amministratore Delegato Fondazione ACRA

slide_thanks